I job trends del 2021 e l’aspetto digital delle professioni tradizionali

Avatar
Team digitYou

I cosiddetti “lavori digitali” sono riconosciuti come trend nel mercato del lavoro del 2021.

L’E-commerce specialist, l’Interior design, il Coach in remoto e il Data analyst ne sono solo alcuni esempi.

In un mondo attraversato dalla pandemia, dove il digitale ha permesso di portare avanti la gran parte delle attività da remoto, non c’è più una distinzione così netta tra digital job e professioni tradizionali, tant’è che oggi molte professioni sono diventate ibride: dall’avvocato al medico, dal commerciale all’impiegato, nessuno può più prescindere dall’aspetto digital nel proprio campo; in ogni lavoro è ormai individuabile una componente innovativa che è parte integrante della vita professionale e tutti devono affrontare sfide tecnologiche e di integrazione tra app, sistemi cloud e sicurezza informatica, pronti quotidianamente a innovare le proprie competenze ed abilità.

Nel vocabolario cinese, il termine 危機 (wei-chi) è utilizzato per indicare sia il concetto di “crisi” che quello di “opportunità”. E per quanto il covid sia innegabilmente una delle più grandi crisi dell’ultimo secolo, compito della specie umana, in virtù delle sue stesse intrinseche qualità di adattamento, è quello di imparare quanto più possibile dalla situazione, per uscirne rafforzata, magari migliore, una volta superata la fase critica.

Il settore del lavoro è uno dei più piegati dal virus; tantissime sono le persone che hanno visto vacillare le proprie certezze e stabilità in termini economici e professionali, ma il covid ha anche confermato e rinforzato delle tendenze analizzabili prima del 2019. Ogni lavoro sta mutando in un nuovo profilo professionale. Numerosi studi stanno analizzando quali sono questi lavori e quali sono le competenze più richieste nell’era del lavoro 3.0.

Particolarmente interessanti in merito risultano i dati forniti da Hunters Group, sempre sul pezzo rispetto a questo tipo di indagini, che ha identificato alcune key figures prospettiche nel mondo del lavoro.

1. Gli specialisti della sicurezza informatica

Con l’aumentare della digitalizzazione del lavoro, aumenterà proporzionalmente la necessità di chi si occupa della sicurezza contro la pirateria informatica. Servono competenze specifiche, continui aggiornamenti e grande flessibilità. I professionisti specializzati in cyber security sono fondamentali nella gestione e protezione dei dati, per svolgere tale mansione si avvalgono di software che vanno dai più famosi antivirus ai moderni antispyware (grazie a programmi come HijackThis) contro i malware che rubano i dati personali. Molto utilizzati sono anche software di scansione, che consentono di individuare potenziali rischi e debolezze, in modo da lavorare anche di prevenzione contro i rischi del cybercrime.

2. Gli specialisti dell’e-commerce

Oggi come mai gli acquisti online diventano la quotidianità e con essi la richiesta di figure competenti in tale ruolo che sappiano usare gli strumenti di vendita, che conoscano le technicalities del commercio elettronico e sappiano sfruttare la comunicazione commerciale attraverso i social network, dalla grande distribuzione alle piccole realtà.  

Anche questo settore trae beneficio dalle continue novità e dagli aggiornamenti dei programmi specifici. Gli specialisti dell’e-commerce, in particolare, utilizzano software come Shopify per costruire stanze digitali e siti destinati alla compravendita online.  Per poter fare ciò è necessario avere delle buone conoscenze in ambito di programmazione, ma anche conoscere i mercati internazionali: per vendere in Cina si usano strumenti diversi rispetto all’Italia ed è ancora diverso aprire un e-comemrce per il mercato statunitense. Ogni Paese ha regolamentazioni diverse e piattaforme specifiche. I software che si usano consentono ampi margini di personalizzazione, a seconda dei prodotti e del target di riferimento, e bisogna sapersi orientare nel marketing e nella comunicazione commerciale.

3. I professionisti de dati: Analisti, scienziati e ingegneri

I big data sono l’oro del XXI secolo e coloro che sanno come gestire, analizzare e leggere la grande mole di dati sarà personale prezioso per tutte le attività professionali. Il Data protection officer, il Data analyst e il Data scientist sono professioni molto richieste perché in tutti i settori si sente l’esigenza di mettere ordine in quella grande massa di dati generata oggi, usando capacità matematiche, statistiche e di programmazione.

La scienza dei dati è uno dei settori in massima ascesa del mercato del lavoro moderno. Il vantaggio di utilizzare tool di Data Science sta nel fatto che tali strumenti in genere non hanno bisogno di programmazione e forniscono GUI, o Graphical User Interface, molto user-friendly. Chiunque disponga di una conoscenza minima degli algoritmi può utilizzare questi strumenti per creare modelli di machine learning di grande qualità.

Uno dei programmi più diffusi e utilizzati in questo settore è Apache Spark. Progettato per gestire l’elaborazione di dati presenti su database, o in streaming, elaborando continuativamente i dati nel momento in cui vengono raccolti, Apache Spark (o semplicemente chiamato Spark)è un software che facilita la scrittura di programmi eseguibili su computer, definiti worker. Ad ogni worker è affidato il compito di recuperare i dati da una sorgente, processarli e relazionarli ad altri worker, estraendo un set di dati derivati dall’elaborazione. Invece, SAS sistema dedicato all’analisi, oggi diventato un insieme di prodotti software integrati che permette di eseguire sofisticate analisi statistiche e matematiche, analisi di pianificazione, previsione e supporto alle decisioni,

4. Il mondo della direzione commerciale e dei responsabili finanziari

Fondamentale nell’ambito commerciale e finanziario avere la capacità di coordinare in particolare per chi debba guidare i gruppi di lavoro e abbia una posizione manageriale.

Oggi, qualsiasi direttore o responsabile commerciale ha la possibilità di disporre quasi istantaneamente di report, previsioni e analisi dei dati attraverso l’intelligenza artificiale. Grazie a tutte queste informazioni è possibile prendere decisioni consapevoli e accurate come aumentare il MRR (Monthly Recurring Revenue), assumere nuove risorse o espandersi in altri mercati.

Un dei principali software adoperati in questo settore è Zoho, specializzato nel Lead Management, utile per la gestione della pipeline e il controllo degli acquisti. Particolarmente indicato per sfruttare il tracking dei visitatori sui siti web, le opportunità e le previsioni di vendita, il punto di forza di Zoho è l’alta capacità di automatizzazione di quei sistemi e di quelle pratiche attea a generare una nuova potenziale clientela.

5. Gli architetti e i designer di interni

L’espressione “distanziamento sociale” è ormai entrata nel nostro vocabolario quotidiano, sia nella vita privata sia in quella lavorativa. Sarà indispensabile, quindi, che architetti e designer ripensino e ridisegnino tutti gli spazi sia nelle case sia all’interno delle aziende: scrivanie, sale relax, sale riunioni, reception e così via per permettere a chi frequenta gli uffici di muoversi in totale sicurezza. 

L’Interior design è uno dei lavori che più di tutti ha beneficiato del supporto di software specializzati ed ArredoCad rappresenta al meglio il tipo di programmi più utili a tale mansione. Si tratta di uno strumento completo e sempre aggiornato per chi lavora nell’Interior design: molto efficiente soprattutto per realizzare rendering, ArredoCad offre realizzazioni grafiche in 3D realistiche e di alta qualità, visualizzabili da qualunque dispositivo.

6. I coach e i formatori online

Le lezioni da remoto stanno diventando la quotidianità e con esse, la figura dell’istruttore all’uso dei mezzi di videocomunicazione, figura sempre più richiesta e adoperata in ogni contesto lavorativo e formativo. 

Organizzazioni con molti dipendenti da remoto ed esterni, operanti in settori come vendita al dettaglio, strutture ricettive, supermercati, pulizia, logistica, produzione, amministrazione comunale, sanità rappresentano il tipo di attività che possono contare su strumenti di formazione come MobileTrain.

Per un professionista delle risorse umane, la salute e il benessere del tuo personale sono fondamentali per mantenere l’efficienza e la produttività dell’organizzazione. Investire nella formazione dei dipendenti e nel futuro dell’azienda risulta quindi essenziale. A tal scopo, MobieTrain offre soluzioni mobile-first, che aiutano a sviluppare una formazione adattabile nel tempo all’evoluzione dell’organizzazione. Ideale sia per l’uso autonomo sia per l’integrazione in un approccio di apprendimento combinato, MobieTrain si adatta a molte possibilità di formazione grazie a sistemi di cloud, messaggistica e supporto remoto.

In Conclusione

Il 2020 è stato un anno di cambiamento epocale che ha influito sull’organizzazione del lavoro e soprattutto sulla mentalità dei lavoratori e delle aziende per sopravvivere alla pandemia e trovare soluzioni nuove per le esigenze che sono sorte negli ultimi mesi. Una volta passata l’emergenza coronavirus i cambiamenti si stabilizzeranno in una nuova normalità che sarà un bilanciamento tra le innovazioni che continuano a nascere e gli adattamenti che si sono assunti in periodo di emergenza e che diventeranno una nuova consuetudine.

0 Comments

Lascia un commento

More great articles

I sistemi Cloud nel mondo delle Risorse Umane e i relativi vantaggi

Il concetto di cloud ha iniziato a diffondersi con l’inizio del nuovo millennio. Periodo in cui le imprese e i privati…

Leggi articolo

In che modo l’Intelligenza artificiale può valorizzare le risorse umane

Come le tecnologie dell’IA funzionano nei processi di reclutamento e gestione delle persone L'intelligenza artificiale sta diventando un fattore chiave…

Leggi articolo

Gli ATS, applicant tracking system, cambiano il mondo delle Human Resources

I programmi per il monitoraggio dei candidati. Sistemi digitali che consentono di tenere traccia delle persone che si propongono per…

Leggi articolo
Arrow-up